Registrati

User Registration

This site is protected by reCAPTCHA and the Google
Privacy Policy and Terms of Service apply.

Tour in Tanzania – si rientra ad Arusha

Questa tappa è sponsorizzata da

cartina_tanzania

Ultima tappa del nostro tour in Tanzania lungo i grandi laghi del nord. Un'avventura su due ruote che sta giungendo al suo temine.

Il nostro Tour in tanzania dei grandi laghi del nord ista arrivando alla meta, ancora però piste africane paesaggi mozzafiato e tanto divertimento

Il risveglio sul lago Eyasi è rilassante

Immersi nella quiete di un luogo dove gli unici rumori sono quelli della fauna che qui abita e prospera riesce difficile immaginare la vita delle rumorose città africane che più di una volta abbiamo attraversato.

La giornata si presenta divertente: chilometri di pista, corsi d’acqua da superare ma anche montagne da svalicare tornante dopo tornante sulle piste di terra rossa. Un percorso dove il territorio muta repentinamente mentre ci dirigiamo nuovamente verso le sponde del lago Manyara.

lago eyasi _tour in tanzania
Lago Eyasi

E’ l’ultimo giorno di viaggio tra la natura selvaggia. Domani ritroveremo le trafficate arterie che attraversano la Tanzania per rientrare ad Arusha ma oggi siamo ancora qua, circondati dai grandi baobab, dalle mandrie di zebre, gnu e impala oppure, un’emozione dietro l’altra, dalle solitarie giraffe. Raccogliamo i nostri bagagli nell’attesa di ripartire e il pensiero è già impegnato sulle strade accidentate e i stretti sentieri che ci aspettano. Siamo carichi e pronti all’avventura.

La moto e le piste africane

Attraversiamo i primi villaggi tra nuvole di polvere che si alzano dalla strada polverosa e poi via, a tagliare l’immensa pianura macchiata dal verde dei cespugli e dalle ormai inseparabili acacie ad ombrello.

dall'eyasi al manyara
Piste africane

La pista a tratti si restringe mentre la terra battuta si alterna a strati di ghiaia e roccia, ma niente di impossibile e così si procede spediti attraverso il bush. In lontananza le montagne entrano nel nostro campo visivo mentre la vegetazione si moltiplica. Strisce di acqua disegnano il territorio, punto di incontro di mandrie di mucche e di tanti altri animali.

Lungo la via ecco i grandi baobab fare la loro comparsa, monumenti della natura che incantano per la loro naturale bellezza. In questo periodo i loro rami sono spogli ma vivi, capaci di allungarsi da tutti i lati verso il cielo.

tour in tanzania i baobab
I magnifici Baobab

E’ veramente emozionante attraversare i loro territori in sella ad una moto e viene spontaneo rallentare per godere appieno della loro magica presenza. A tratti la pista è molto sabbiosa ma pazienza, si rallenta e, per i meno esperti, si sgambetta un po’, prima di decidere d’accelerare e iniziare a scivolarci sopra.

Piste e sentieri

Ai lati della pista gli allevatori Maasai salutano il nostro passaggio vissuto come un diversivo mentre mandrie di mucche e asini sono alla ricerca di arbusti e le capre si arrampicano sulle acacie.

Da strada battuta dopo alcuni chilometri la via si restringe trasformandosi in sentiero, una vera pista per gli amanti del fuoristrada. La pista diventa più impegnativa ma non impossibile mentre si accresce il fascino della guida.

tour in tanzania - sentieri africani

Una volta riemersi dal bush il paesaggio sotto di noi si apre su un panorama di basse colline che si spingono sino alle pendici dei monti lontani.

Il distretto di Mbulu e il suo popolo

A Gunyoda nel distretto di Mbulu un corso d’acqua da guadare aumenta il divertimento. Un parco giochi per gli amanti del fuoristrada, ed infatti una pausa qui è d’obbligo.

Guidiamo attraversando i territori del popolo Mbulu e Iraqw, territori che sia allungano sulla Rift Valley nella regione del Manyara, caratterizzato da montagne, terra rossa che si alza al passaggio delle moto, animali al pascolo e campi coltivati, lungo una pista che racconta le storie di queste popolazioni antichissime e di origini ancora misteriose.

tanzania il popolo mbulu

Un percorso divertente ma anche suggestivo quello che ci sta guidando attraverso il costone della Rift Valley verso le pianure che circondano il lago Manyara. Un percorso dai colori vivaci e dalla presenza di una popolazione che vive questi territori oltre che abitarli.

A Mbulu sosta per il pranzo e rifornimento, è il primo grosso paese che abbiamo incontrato lungo la strada e, come la maggior parte dei centri africani, esplode di vitalità e di caotica allegria.

Un piatto di riso e fagioli condito da verdure sconosciute qui ha un sapore speciale, il sapore di questa terra così complessa dai sapori forti e, magari, per alcuni irritanti, ma la fame è fame e ripartire rifocillati e con i serbatoi pieni aiuta.

La strada si fa più confortevole

La D141 si presenta più larga e confortevole anche se non asfaltata. Si inizia a salire guidando attraverso villaggi e piccoli insediamenti di agricoltori e allevatori. Case di mattoni dai tetti di paglia, piccoli appezzamenti coltivati a grano e la vista delle montagne intorno a noi.

Una bella serie di curve e tornantini ci porta a seguire il profilo dei monti. Da quassù il panorama è incantevole mentre la vegetazione con i suoi boschi di acacia e bassi cespugli ricopre il territorio.

La pista scende e dopo una serie fantastica di tornanti terrazzati e un panorama fantastico verso valle ci riporta nuovamente vicino al lago Manyara.

tour in tanzania

Tornando a guidare lungo la pianura ritroviamo le atmosfere che oramai abbiamo imparato a conoscere: grosse mandrie di mucche e capre guardate a vista di pastori Maasai, villaggi composti da capanne, la sabbia che si alza al nostro passaggio e l’allegria dei bambini che salutano il passaggio delle moto.

Arriva l’asfalto

L’ultimo tratto di strada la A104 è praticamente un’autostrada. Alla nostra destra il lago Manyara ci fa compagnia mentre risaliamo per rientrare al Lodge dove abbiamo pernottato due giorni prima.

Intorno a noi la Maasai Steppe, un territorio dai contorni affascinanti che si allunga sulla pianura creando illusioni ottiche e immagini che perdono di nitidezza e scompaiono.

E’ il territorio dove la popolazione Maasai vive e prospera seguendo, da tempi immemorabili, i propri ritmi e le proprie abitudini.

Lungo la strada esposizioni di lavori in rafia e paglia, tappeti, borse e altri oggetti sono appesi agli alberi. I tanzaniani sono anche un popolo di commercianti e le donne, oltre la rafia, lavorano con le perline colorate e il legno.

tanzania_i maasai

Eccoci al lodge 

La notte qui al lodge è animata dai fuochi accesi vicino alla piscina. Gli aironi volano al tramonto sull’acqua mentre gli ippopotami vengono a brucare in vicinanza delle tende al calare delle tenebre. E’ l’ultima notte di viaggio, domani in mattinata si guiderà verso Arusha e poi si rientrerà in Italia.

Arusha

Sono pochi i chilometri di strada asfaltata che ci riportano ad Arusha. Il nostro tour termina qui, con una passeggiata al Maasai market per acquistare gli ultimi regali per figli e amici e una bella cena in uno dei locali più belli della città: il Blue Heron, dove potrete anche (o finalmente come direbbe qualcuno) mangiare un’ottima pizza visto che il proprietario vanta origini italiane.

E’ stato un tour fantastico, che lascia in noi il desiderio di ritornare. E sicuramente torneremo, magari per affrontare nuove piste e conoscere nuovi luoghi.

Per scaricare il tracciato GPX devi essere un utente registrato.

Informazioni per il viaggio

Punto di partenza: Lago Eyasi - Luogo di arrivo: Lago manyara e Arusha - Continente: Africa - Paese attraversato: Tanzania

Dettagli percorso

Strada asfaltata totale fino ad Arusha: 205 Km - Strada Sterrata fino ad Arusha: 145 Km

Note particolari
Km Percorsi

35

Le altre tappe del percorso

Tanzania in moto
L’East African Morocycles Tanzania in moto, un sogno che si avvera e che sogno!!!! E’ un bel personaggio Eric Allard, l’importatore in Tanzania delle mitiche e popolari Royal Enfield. Di madre italiana e padre francese. Eric è nato in…
Tanzania in moto
Lungo le piste della Great Rift Valley L’alba sul Natron è fantastica. Mentre il sole nasce dalle acque del grande lago salato zebre, giraffe e altri animali abitanti di queste zone si risvegliano insieme a noi e ai villaggi…
panorama lago manyara
Una tappa rilassante ma non troppo La tappa di oggi varso che ci porterà sulle sponde del lago Eyasi si presenta quasi rilassante, e diciamo ‘quasi’ perché viaggiare sulle piste riserva sempre qualche sorpresa. In programma sono solo 80…